Venerdì scorso durante l’incontro dei presidenti e assistenti parrocchiali dell’Azione Cattolica, il vescovo di Gaeta Luigi Vari ha comunicato i nomi dei nuovi assistenti dell’Ac diocesana: don Carlo Lembo, assistente unitario e del settore adulti; don Giuseppe Marzano, assistente del settore giovani; don Alessandro Casaregola e don Alessio Tomao, assistenti dell’Acr.

Don Carlo Lembo, classe 1974 e prete dal 1999, è parroco della Madonna del Carmine e di Santa Teresa d’Avila in Formia e già assistente adulti nel precedente triennio. Alla nomina del Vescovo ha così commentato: <Grazie al vescovo Luigi Vari per la stima verso l'Azione Cattolica e per la fiducia che accorda alla mia persona affidandosi un servizio così delicato e stimolante. Grazie a don Sandro Guerriero che mi ha preceduto nel servizio di assistente unitario per il suo esempio di dedizione e di impegno nel servizio all'Azione Cattolica. Grazie alla professoressa Paolina Valeriano per la "passione cattolica" con la quale si sta spendendo per il bene dell'Associazione. Grazie alla Presidenza e al Consiglio diocesano con i quali sono chiamato a collaborare come assistente unitario per l'entusiasmo e la disponibilità con i quali vivono il servizio all'Associazione e alla Chiesa. A tutti la mia gratitudine e a ciascuno la richiesta di accompagnarmi con la preghiera e l'affetto in questo servizio bello alla laicità e alla corresponsabilità. Viva L’Azione Cattolica>. Don Giuseppe Marzano, nato nel 1985 e prete dal 2016, è parroco della Regalità di Maria Santissima e San Pio X in Salto di Fondi. Queste le sue parole: <Devo molto all’Azione Cattolica per il mio cammino di formazione umana e spirituale: in questa grande famiglia ho maturato la scelta del sacerdozio durante gli anni vissuti nella mia parrocchia di origine. Nell’Ac ho incontrato persone speciali e significative, dai sacerdoti ai laici che hanno lasciato in me un’impronta indelebile. Quando il Vescovo mi ha chiesto il servizio di assistente diocesano dei giovani non posso nascondere il senso di responsabilità da un lato e di gioia dall’altro. Responsabilità perché il mio servizio si inserisce nella lunga schiera di assistenti e sacerdoti che nel corso della storia hanno contribuito a far scoprire la dimensione spirituale dell’Ac; gioia perché questo servizio mi permetterà di maturare il senso ecclesiale con lo stile e le modalità proprie dell’Associazione>. Don Alessandro Casaregola è nato nel 1990 e prete dal 2017. Responsabile dell’anno propedeutico del Pontificio Collegio Leoniano di Anagni e vicario parrocchiale della parrocchia dei Santi Lorenzo e Giovanni Battista in Formia, ha detto: <Affiancare l'Ac come assistente diocesano è un servizio che accolgo con grande gioia perché, ne sono certo, lavorando per indicare a tanti fratelli e sorelle, piccoli e grandi, l'orizzonte del Vangelo, sarò aiutato io stesso ad essere "pienamente uomo" e "pienamente prete">Don Alessio Tomao, nato nel 1990 e prete dal 2016, segretario particolare del vescovo Vari e vicario parrocchiale della Cattedrale di Gaeta, ha così dichiarato: <Qualche tempo fa mi è capitato di leggere una tesi di laurea scritta da un giovane dell’Ac di Gaeta che raccontava l’enorme contributo che l’Associazione ha saputo dare alla nostra diocesi attraverso l’impegno di tanti laici e sacerdoti che con la loro fede, preparazione, disponibilità e voglia di fare, hanno reso l’Ac un luogo dove crescere e formarsi alla scuola del vangelo. Ora anch’io mi ritrovo a far parte di questa famiglia e a solcare le orme di tanti assistenti. Consapevole di questa responsabilità e della preziosa eredità ricevuta, sono contento di offrire il mio servizio alla grande famiglia di Ac per un cammino per me nuovo e tutto da scoprire, contando sull’aiuto e la collaborazione di tanti amici>. Durante l’incontro, la presidente Paolina Valeriano ha ringraziato gli assistenti diocesani don Sandro Guerriero, don Gennaro Petruccelli e don Fabio Gallozzi che hanno terminato il loro servizio, rinnovando loro i sentimenti di stima e amicizia, nella consapevolezza che continueranno ad amare e servire l’Associazione come assistenti parrocchiali nelle comunità a loro affidate.

Numero di Aprile 2018

Facebook

Twitter

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.